La vita

SPM: I giorni prima del ciclo

Camilla Freinek Camilla Freinek
da Camilla Freinek, BSc MSc
l' 01.03.2022

Perché ieri avevi chiaro in mente chi eri tu e in che mondo vivi e oggi tutto invece sembra strano? Non riconosci la tua immagine allo specchio, il reggiseno stringe e il cioccolato di attira? E anche il tuo partner ti dà ai nervi? Dai un'occhiata al calendario! È molto probabile che siano ancora i giorni che precedono “quei giorni” e che quindi tu sia vittima della SPM. Ma cosa fare se ogni mese sei vittima dei tuoi ormoni?

Che cos’è la SPM?

Quasi tutte le donne hanno già provato in prima persona la sindrome premestruale (SPM), a livello fisico o emotivo. Ognuna di loro in modo diverso, perché la SPM comprende una gamma di oltre 150 sintomi fisici e psicologici, che si manifestano con intensità e frequenza diverse nei giorni precedenti per scomparire all’inizio del ciclo.

Il 25% circa delle donne viene colpito ogni mese da questo fenomeno, con disturbi che interessano preferibilmente le donne over 30. Circa il 3-8% delle donne soffre di una forma particolarmente stressante di SPM, chiamata disturbo disforico premestruale (PMDD). Le donne colpite si trasformano in un’altra persona nella seconda metà del ciclo, si comportano in modo insolito con pianto, depressione, irritabilità e talvolta anche in modo molto aggressivo.

Nei giorni che precedono il ciclo molte donne improvvisamente non si sentono più a proprio agio nella propria pelle. Il continuo su e giù degli ormoni non solo determina i giorni fertili e sterili di una donna, ma può anche turbare il benessere fisico e mentale.

Quali sono le cause della SPM?

I fattori scatenanti della SPM non sono ancora del tutto chiari, nonostante decenni di sforzi. Sicuramente la SPM dipende dal ciclo. Perché i disturbi si manifestano sempre nella seconda metà del ciclo, quando l’ormone luteinico progesterone aumenta e i livelli di estrogeni diminuiscono. Tuttavia, non tutte le donne reagiscono allo stesso modo alle fluttuazioni ormonali. Accade infatti che alcune donne con uno stato ormonale identico soffrano di SPM, mentre altre no.

Questo coinvolge quindi altri fattori: oltre a quelli genetici, che rendono le donne più sensibili a determinati ormoni, anche lo stile di vita influenza diversi messaggeri e ormoni (tra cui melatonina, prolattina e cortisolo). Particolarmente interessante in questo periodo potrebbe essere l'ormone della felicità, la serotonina, le cui concentrazioni nella seconda metà del ciclo diminuiscono gradualmente prima che di scendere in cantina poco prima del ciclo mestruale. In particolare, le donne che soffrono di SPM sembrano non provare forti sentimenti di felicità perché di solito hanno meno serotonina rispetto alle donne che non hanno sintomi nella seconda metà del ciclo.

Quanto dura la SPM?

La sindrome premestruale è un disturbo che si manifesta nella seconda metà del ciclo mestruale e può durare da pochi giorni fino a due settimane prima del ciclo mestruale. Con l’inizio del ciclo i sintomi migliorano improvvisamente.

Sintomi tipici della SPM

Seno contratto, mal di schiena, brufoli, umore in cantina: la SPM è un vero caleidoscopio che mostra un volto diverso a ogni donna. È possibile soffrire di uno o due sintomi, oppure essere soggetti a tutto lo spettro dei possibili disturbi.

I sintomi fisici tipici della SPM includono:

  • Tensione mammaria
  • Sensazione di pienezza
  • Attacchi di fame o perdita di appetito
  • Sensazione di pressione nella parte inferiore dell’addome
  • Flatulenza
  • Aumento di peso
  • Vampate di calore, sudorazione
  • Pelle impura
  • Problemi circolatori fino a capogiri
     

I cambiamenti psicologici tipici della SPM sono:

  • Irritabilità
  • Alterazioni dell’umore
  • Apatia
  • Affaticamento
  • Disturbi del sonno
  • Umori depressivi

Che cosa aiuta in caso di SPM? I nostri consigli naturali:

Cibo sano per l’anima. Quando la SPM ha il controllo su di noi, cresce la nostra voglia di cibi dolci e salati. Dobbiamo comunque essere decisi e non lasciarci tentare da queste insane consolazioni per l’anima. Ora sappiamo che con una dieta sana possiamo migliorare la nostra capacità di affrontare la SPM. Verdure fresche, cereali integrali, legumi, pesce, oli vegetali spremuti a freddo, noci e semi ci forniscono sostanze vitali abbondanti, mantengono stabili i livelli di glucosio nel sangue e possono aiutarci a gestire gli attacchi di fame improvvisa.

Un supporto dai micronutrienti. Per vivere con una certa leggerezza anche i giorni prima del ciclo è possibile utilizzare alcuni micronutrienti come supporto. Si consiglia soprattutto il pepe monaco che, grazie al suo effetto di regolazione ormonale, può alleviare i disturbi fisici e psicologici prima e durante il ciclo mestruale. Oltre al calcio e alla vitamina D, anche un buon apporto di ferro riduce il rischio di SPM e combatte la stanchezza e l'affaticamento. È inoltre consigliata la vitamina B6, che regola l'attività ormonale ed è importante per la formazione dei due ormoni che influenzano l’umore: dopamina e serotonina.

Addio a vizi. I classici "peccati della civilizzazione" caffeina, alcol e nicotina possono invece favorire i disturbi prima del ciclo mestruale. Rinunciare a questi piaceri nella seconda metà del ciclo potrebbe ridurre la sintomatologia della SPM.

Godersi la tranquillità. La mancanza di sonno e lo stress non solo distruggono il nostro sistema nervoso, ma possono peggiorare la SPM esistente. Nei giorni che precedono le mestruazioni è ancora più importante dormire a sufficienza e riposarsi. Anche attraverso tecniche di rilassamento, come yoga, meditazione o un lungo forest bathing, possiamo ridurre lo stress e recuperare più leggerezza.

Restare attive. Nei giorni precedenti il ciclo, i livelli di estrogeni diminuiscono, e con essi il nostro benessere. Anche se preferiremmo sdraiarci sul divano, il movimento può darci una marcia in più: vengono rilasciati gli ormoni della felicità e gli accumuli idrici sono eliminati più rapidamente. Contemporaneamente, il flusso sanguigno e i crampi all’interno dell’utero si distendono, alleviando il dolore addominale e dorsale.

biogena-line
Nutrifem P-M-S Formula®

Preparazione premium per l'equilibrio ormonale delle donne

  • L'agnocasto fa sentire bene prima e durante le mestruazioni
  • La vitamina B6 aiuta a regolare l'attività ormonale
  • Il magnesio, il ferro e la vitamina B2 svolgono un ruolo nel ridurre la stanchezza e l'affaticamento
  •  Il gingko supporta le prestazioni mentali
  • Con estratti vegetali Ginkgo biloba, corteccia di pino (Pycnogenol®) e pepe di monaco per benessere ed equilibrio
Nutrifem P-M-S- Formula®
43,90 €
Nutrifem P-M-S Formula ®

Risultati significativi nello studio sul prodotto Biogena: P-M-S Formula® Oltre il 50% di aumento del benessere

Aumento di oltre il 50% del benessere

Nonostante i "giorni prima dei giorni": Goditi la vita di buon umore e con prestazioni elevate. Il prodotto di studio Nutrifem P-M-S Formula® è un modo efficace per ridurre il peso dei "giorni prima dei giorni" e mantenere umore, prestazioni e benessere.

Da anni Biogena si dedica non solo allo sviluppo di prodotti di altissima qualità, ma anche all'ampliamento delle basi scientifiche. Lo studio attuale ha coinvolto 68 donne affette da sindrome premestruale. È stato utilizzato un questionario standardizzato WHO 5 per registrare il benessere soggettivo e le prestazioni nei giorni precedenti le mestruazioni, sia prima che dopo tre mesi di assunzione di Biogena P-M-S-Formula®. 

I risultati dello studio sono davvero impressionanti. Oltre il 40% si è sentito meno stanco e quasi il 50% si è sentito più produttivo e in generale migliore.

Domande frequenti su Nutrifem P-M-S Formula®

Nutrifem P-M-S Formula® è vegano?
Sì.

È sufficiente assumere le capsule poco prima/durante il periodo mestruale?
No, le capsule devono essere assunte in modo continuativo.

Le capsule devono essere assunte tutte in una volta o distribuite nell'arco della giornata?
Le capsule possono essere assunte tutte in una volta o distribuite nell'arco della giornata.

Anche gli adolescenti (11-18 anni) possono assumere le capsule? Se sì, possono prenderne due?
I bambini di età inferiore ai 12 anni non dovrebbero assumere il prodotto a causa del pepe di monaco in esso contenuto.

Ci possono essere interazioni con i contraccettivi ormonali?
No, l'effetto dei contraccettivi ormonali non viene influenzato.

Può interagire con i farmaci? (Agnocasto)
L'agnocasto può interagire con alcuni farmaci, come alcuni neurolettici e farmaci anti-nausea. Può anche interagire con il Ritalin e gli inibitori della ricaptazione della dopamina.

Può essere consumato durante l'allattamento?
L'agnocasto non deve essere consumato durante l'allattamento, poiché può influire sulla produzione di latte.

Altri articoli
Tutto sul magnesio – a cosa serve, fabbisogno giornaliero e uso
Tutto sul magnesio – a cosa serve, fabbisogno giornaliero e uso
Il nostro corpo ha bisogno di magnesio per molte funzioni diverse. Per questo motivo dobbiamo assumerne una quantità sufficiente nella nostra dieta. In questo articolo scoprirete tutto sul magnesio: i suoi effetti e il suo utilizzo, il fabbisogno...
Per saperne di più
da Mag. Margit Weichselbraun
l' 20.02.2023
Tutto sul ferro - funzioni, fabbisogno giornaliero e valori del ferro
Tutto sul ferro - funzioni, fabbisogno giornaliero e valori del ferro
Il ferro è un potente oligoelemento che consente 179 funzioni corporee ferro-dipendenti. Ma a cosa serve esattamente e quali conseguenze può avere una carenza? Leggete in questo post molti dettagli interessanti sull'argomento.
Per saperne di più
da Mag. Margit Weichselbraun
l' 08.08.2023
Alla ricerca della libido
Alla ricerca della libido: Calo del desiderio sessuale in donne e uomini
Hanna e Moritz erano al settimo cielo. Si erano conosciuti da poco grazie ad amici comuni e fin da subito non riuscivano più a staccarsi. Ma poi è arrivata la vita di tutti i giorni e il fuoco della passione si è raffreddato. Un tracollo? No,...
Per saperne di più
Michael Wäger
da Michael Wäger, BSc, MSc
l' 30.08.2022