Metabolismo

La nostra salute è direttamente collegata ai nostri processi metabolici. Si tratta di stabilire quali componenti degli alimenti possono essere utilizzati come energia dall'organismo. Si tratta anche di eliminare dall'organismo, in vari modi, i prodotti finali del metabolismo non utilizzabili. 

biogena-line
9 di 9 risultati visualizzati

Che cos’è il metabolismo e c’è più di un metabolismo?

Qual è la prima cosa che pensate quando sentite il termine metabolismo? Forse potreste pensare subito che il vostro metabolismo sembra troppo indebolito e quindi ingrassate più facilmente. Potreste anche pensare a problemi metabolici, perché soffrite di problemi digestivi. Infatti, nell’organismo umano sono continuamente in corso diversi processi metabolici.

Con metabolismo si intendono tutti i processi biochimici di un organismo vivente. Un metabolismo che funziona in modo ottimale ci mantiene vitali e possiamo sostenerlo a vari livelli.

Forse, come molte persone, associ il metabolismo principalmente alla digestione. Tuttavia, i due processi non sono del tutto identici.

È più corretto dire che il metabolismo dipende dalla digestione. In altre parole, la digestione è il prerequisito essenziale per il metabolismo. Questo è facile da capire se si osservano i vari processi dello stomaco e dell'intestino:

Lo stomaco e l'intestino sono i luoghi del nostro corpo in cui i nutrienti vengono scomposti nei loro componenti. Ad esempio, i macronutrienti complessi come i carboidrati vengono scomposti in zuccheri semplici, le proteine in aminoacidi e i grassi in acidi grassi. L'origine di questi processi di rimodellamento è che l'intestino può assorbire i nutrienti solo in forma scomposta. Dall'intestino, poi, possono entrare nel sangue nella loro forma scomposta. Qui vengono trasportati ulteriormente, ad esempio a vari organi come il fegato.

Quando parliamo di metabolismo in generale, intendiamo tutti i processi biochimici che portano alla conversione delle sostanze alimentari e dei prodotti di degradazione. In realtà, esistono diversi tipi di metabolismo in relazione ai componenti alimentari che vengono elaborati nel rispettivo segmento metabolico. Ci sono:

  • il metabolismo dei carboidrati

  • il metabolismo delle proteine

  • il metabolismo dei grassi

Gli esperti distinguono anche il metabolismo dei minerali.

Il metabolismo dipende dalla digestione. La digestione è quindi il prerequisito essenziale per il metabolismo. 

Il metabolismo anabolico e catabolico

Il metabolismo può anche essere classificato in modo diverso: Il metabolismo e le sue funzioni metaboliche aiutano a comporre o scomporre le sostanze.

Quando si creano sostanze, si parla di anabolismo. Il metabolismo dei carboidrati, ad esempio, è in gran parte anabolico. Le singole sostanze scomposte, liberate dagli alimenti e che raggiungono la circolazione e le cellule, vengono nuovamente trasformate in molecole di amido nel fegato e nelle cellule muscolari. Queste molecole di amido vengono quindi immagazzinate. L’anabolismo è spesso associato allo sviluppo muscolare, perché le proteine vengono usate per la formazione dei tessuti.

Il catabolismo è la degradazione dei prodotti metabolici. L’energia viene prodotta da questi prodotti metabolici degradati e disassemblati. Attraverso le funzioni metaboliche, il nostro organismo immagazzina i singoli nutrienti nei diversi depositi e organi (come il fegato). Quando è necessaria l’energia, l’organismo utilizza i nutrienti immagazzinati, li scompone e li consuma. Ad esempio, l’amido immagazzinato nel fegato può essere trasformato in energia.

Scopri Leber Galle Formula

Disturbi del metabolismo

Si parla di disturbo metabolico quando l’assorbimento di diversi nutrienti non funziona più correttamente e una sostanza richiesta dall’organismo non viene più assorbita correttamente o non arriva nel punto corretto.

Le intolleranze alimentari sono in parte disturbi metabolici, perché l’assenza di alcuni enzimi può impedire la corretta digestione e l’assorbimento dei componenti del cibo. I disturbi possono verificarsi in diverse parti del metabolismo, danneggiando quindi anche il metabolismo dei grassi o dei minerali.

Osservando più da vicino i disturbi metabolici, diventa evidente che le diverse funzioni metaboliche dipendono dalla presenza di altre sostanze. Ad esempio, diversi enzimi sono responsabili della corretta digestione di componenti alimentari come il fruttosio o il lattosio. Se questi enzimi sono assenti, si sviluppano disturbi digestivi e quindi disturbi metabolici. Nel diabete, l’insulina non viene prodotta dal pancreas in quantità sufficiente o non viene più prodotta dal pancreas. Ciò significa che i carboidrati, che sono zuccheri, non vengono più metabolizzati correttamente.

Qual è la correlazione tra la perdita di peso e il metabolismo?

Forse avrete sentito dire o letto spesso che per dimagrire basta semplicemente attivare il metabolismo. Di che metabolismo si tratta? La risposta non è così semplice come sembra. Oltre alle sostanze menzionate per le funzioni metaboliche, esiste anche un metabolismo energetico. Si tratta della quantità di energia che consumiamo. Quando si parla dell’indice calorico di un alimento, ci si riferisce all’energia presente in quel alimento.

Le persone hanno un certo metabolismo di base, che è l’energia che consumano a riposo. E poi c’è l’energia che si consuma durante il movimento. Per perdere peso, è necessario consumare più energia di quanta si assorbe. Così facendo il corpo è costretto a utilizzare i depositi esistenti e a consumare questa energia. Il metabolismo può essere stimolato? Il metabolismo basale non può essere semplicemente aumentato o stimolato, a piacere. Se si vuole agire sul metabolismo basale, è possibile aumentare la massa muscolare. Un maggior numero di muscoli rappresenta un metabolismo basale più elevato. Un maggiore movimento può aumentare il consumo di energia, ad esempio attraverso l’attività fisica. Ciò può aumentare la domanda di energia.

Stimolare il metabolismo: È possibile raggiungere un metabolismo basale più elevato aumentando la massa muscolare. A riposo, i muscoli consumano energia.

Gli alimenti e il loro impatto sul metabolismo

La frutta, come il mango o la papaya, contiene enzimi che aiutano a rafforzare la funzione digestiva e a bruciare energia. Anche il tè verde o il caffè consentono di aumentare la formazione di calore, che dovrebbe portare a un maggior consumo energetico.

I nutrizionisti e i medici stanno ancora studiando i motivi esatti di tali possibili effetti. In esperimenti di laboratorio è stato evidenziato che alcuni estratti vegetali o alcuni ingredienti isolati degli alimenti, assunti ad alte concentrazioni, possono influire positivamente sull’eliminazione dei grassi.

In genere, un’alterazione metabolica nell’organismo umano può essere ottenuta combinando diversi fattori. Come descritto, un maggior numero di muscoli aumenta il metabolismo basale e quindi il consumo energetico. I muscoli hanno bisogno di movimento, ovvero di uno stimolo, e di proteine per crescere. Se l’organismo ha abbastanza amminoacidi a disposizione, l’attività fisica può avere un effetto positivo sulla crescita muscolare.

Il metabolismo non è solo digestione

Dal momento che il metabolismo si estende oltre il puro assorbimento di ingredienti alimentari, anche la disintossicazione è molto importante per il metabolismo. Diverse sostanze vegetali e componenti alimentari possono supportare il metabolismo nella sua funzione di disintossicazione. Anche questo aspetto è importante, ad esempio, per chi vuole perdere peso.

Se si aumenta l’attività fisica, perché si vuole fare più sport, si rilasciano più sostanze che devono essere eliminate. E così facendo fegato, reni e pelle hanno molto da fare. Anche un sufficiente apporto di liquidi influisce sul metabolismo in generale. Inoltre, diversi estratti vegetali possono aiutare il funzionamento di fegato e reni.

Tutti i processi metabolici sono importanti per la nostra sopravvivenza e il nostro benessere. Chi vuole supportare il metabolismo può iniziare dalla funzione digestiva. Soprattutto quando si tratta di perdere peso, alcune funzioni metaboliche, come il metabolismo dei grassi, possono essere al centro dell’attenzione.

Basogena® 5e Basenpulver