La vita

Allergie e intestino - Che ruolo ha la salute dell'intestino?

da Mag. Margit Weichselbraun
l' 31.05.2023

Chi lotta contro le allergie non deve limitarsi a trattare i propri disturbi, ma deve guardare anche al centro del corpo. Uno squilibrio intestinale, infatti, può favorire l'insorgere di allergie.

Le allergie possono essere causate da problemi intestinali?

Sempre più studi indicano che esiste un collegamento tra le reazioni immunitarie eccessive nelle allergie e uno squilibrio nell'intestino. Ciò non sorprende, poiché l'intestino e il sistema immunitario hanno una stretta relazione. Con quasi l'80% di tutte le cellule immunitarie, l'intestino ospita di gran lunga la parte più grande del nostro sistema immunitario. Insieme a una mucosa intestinale intatta, che rappresenta il confine meccanico, la flora intestinale e il sistema immunitario intestinale formano un baluardo trifasico contro germi e sostanze indesiderate. Se l'equilibrio intestinale è disturbato (ad esempio a causa di una colonizzazione errata della flora intestinale e/o di una mucosa intestinale danneggiata), ciò può influire anche sul nostro sistema immunitario e favorire l'insorgere di ipersensibilità o reazioni eccessive agli allergeni.

Che ruolo ha la flora intestinale nel nostro sistema immunitario?

La flora intestinale è in attivo scambio con il nostro sistema immunitario. I batteri intestinali utili non solo respingono gli agenti patogeni e le sostanze nocive, ma fungono anche da "campo di addestramento" per il nostro intero sistema immunitario. In questo campo le nostre cellule immunitarie acquisiscono una preziosa esperienza di "combattimento" e imparano, soprattutto nel primo anno di vita, a distinguere tra amici (antigeni propri o innocui) e nemici. Questa "tolleranza immunitaria" è considerata una caratteristica importante di un sistema immunitario intatto. Inoltre, i microscopici abitanti dell'intestino stimolano anche la formazione di sostanze di difesa proprie dell'organismo, a beneficio dell'intero organismo.

Tuttavia, il nostro zoo batterico non solo allena le nostre cellule immunitarie. Rafforza anche la nostra barriera intestinale decomponendo le fibre alimentari non digeribili in acidi grassi a catena corta, che a loro volta nutrono le cellule della mucosa intestinale superiore. Se invece la funzione di barriera della mucosa intestinale è disturbata, sostanze incontrollate, come gli allergeni, possono entrare nel flusso sanguigno in quantità maggiori e quindi favorire un'ipersensibilità o una reazione eccessiva del sistema immunitario.

Che ruolo hanno i batteri intestinali (= flora intestinale) in relazione alle allergie?

Le allergie sono in aumento in tutto il mondo. Dalla metà del secolo scorso, le allergie sono aumentate notevolmente, soprattutto nelle grandi città dei Paesi industrializzati. Oltre alle mutate condizioni ambientali (ad esempio il maggior numero di pollini), alle abitudini alimentari e agli stili di vita, i ricercatori sospettano che alla base di questa tendenza ci sia anche il forte aumento degli standard igienici ("ipotesi dell'igiene"), che può rendere il sistema immunitario "inesperto" più sensibile agli allergeni.

La maggior parte dei cambiamenti ambientali influisce anche sulla colonizzazione microbica degli esseri umani (ad esempio, pelle, mucose, intestino). Mentre la flora intestinale dei popoli primitivi, come quelli della regione amazzonica, presenta una grande diversità di germi intestinali diversi, la flora intestinale delle persone provenienti dai Paesi industrializzati ha già perso il 40% della sua diversità di specie. Alcuni studi suggeriscono che un'elevata diversità microbica nella flora intestinale (modello murino), così come nell'ambiente (ad esempio i bambini che vivono in una fattoria), è associata a un minor rischio di malattie allergiche, come asma o febbre da fieno.

Non solo l'aumento degli standard igienici, ma anche le mutate abitudini alimentari possono avere un effetto sulla composizione della nostra flora intestinale. I piatti pronti e i cibi lavorati industrialmente contengono spesso conservanti che uccidono i microrganismi presenti negli alimenti: il nostro sistema immunitario è meno sfidato dai germi e può quindi diventare più suscettibile alle allergie.

La riabilitazione intestinale può essere di supporto?

Un sistema immunitario sano inizia dall'intestino. Di conseguenza, la riabilitazione intestinale può essere un approccio ragionevole per le malattie allergiche. Medici e terapeuti specializzati possono fornire un supporto professionale per la "ricostruzione intestinale"; di solito si avvalgono di una dettagliata diagnosi intestinale di laboratorio per poi affrontare in modo specifico la situazione intestinale individuale.

Se volete mettere in moto il vostro organo del benessere da soli, potete seguire il semplice programma in 2 fasi che segue:

Livello 1

Per liberare l'intestino, la riabilitazione intestinale può iniziare con una pulizia intestinale. Spesso a questo scopo si utilizzano lassativi radicali come l'olio di ricino, i sali amari o i sali di Glauber - si raccomanda vivamente di consultare preventivamente un medico. Un'introduzione più delicata è la cura con una dieta naturale e a base vegetale che aiuta l'intestino a rigenerarsi. Il digiuno può essere accompagnato da "agenti di pulizia intestinale" naturali e mirati, come lo psillio e i semi di lino.

Livello 2

1)      Durante la pulizia intestinale è possibile iniziare la ricostruzione dell'intestino. L'obiettivo è rafforzare la mucosa intestinale e colonizzarla con organismi benefici. Speciali sostanze vitali (ad esempio L-glutammina, vitamina C, vitamina D, selenio e zinco) apportano benefici alla nostra mucosa intestinale, mentre i probiotici e i prebiotici (ad esempio destrina, inulina, fibre di acacia, pectina di agrumi) contribuiscono alla formazione di una flora intestinale "buona".

Volete saperne di più sulla riabilitazione intestinale? Allora leggete qui ulteriori informazioni:

La recensione mostra:

L'assunzione precoce di probiotici arma i bambini contro le allergie

L'intestino e i suoi piccoli abitanti svolgono un ruolo centrale nella nostra salute. Secondo un'ampia revisione scientifica (meta-analisi), l'assunzione particolarmente precoce di probiotici da parte delle madri durante la gravidanza ha un effetto positivo sullo sviluppo delle allergie nei bambini.

L'intestino di un adulto ospita da 10 a 100 trilioni di microrganismi, che possono essere composti da fino a 500 specie diverse. È ormai sempre più nota l'importanza di una flora intestinale sana per un sistema immunitario ben funzionante. Una revisione su larga scala (meta-analisi) ha esaminato 25 studi di alta qualità scientifica che riguardavano, da una parte, l'assunzione di probiotici da parte delle madri durante la gravidanza e, dall' altra, la somministrazione di probiotici ai neonati. La valutazione degli studi ha dimostrato che l'assunzione di probiotici può ridurre in modo dimostrabile i livelli di IgE del bambino (-> livelli elevati sono considerati un'indicazione di allergia). Inoltre, il rischio di sviluppare una malattia atopica (ad esempio, febbre da fieno, dermatite atopica, asma allergica) nell'infanzia è stato ridotto. Mentre la tempistica non sembra avere un ruolo nella riduzione dei livelli di IgE, ciò è vero per quanto riguarda il rischio di atopia. In questo caso, è stato possibile osservare un effetto preventivo solo se l'assunzione di probiotici era già iniziata durante la gravidanza.

Riferimento:
Nancy Elazab, MDa, et al. Probiotic Administration in Early Life, Atopy, and Asthma: A Meta-analysis of Clinical Trials. PEDIATRICA Vol. 132 No. 3 Settembre 1, 2013 pp. e666 -e676.

Conclusione: l'intestino è la culla del nostro sistema immunitario. In questo senso, chi soffre di allergie dovrebbe concentrarsi sull'equilibrio del nucleo del proprio corpo.

Domande frequenti

Gli studi dimostrano che una flora intestinale sana, caratterizzata da una grande diversità di batteri, è associata a un minor rischio di malattie allergiche.

L'intestino è la sede delle nostre difese immunitarie. Se l'intestino è disturbato, può alterare la nostra risposta immunitaria e favorire la comparsa di allergie.

Il nostro sistema immunitario è sempre coinvolto in un'allergia nelle allergie. In questo caso, una sostanza per lo più innocua scatena una reazione immunitaria eccessiva (= reazione allergica).

Alcuni studi suggeriscono che i lattobacilli, in particolare il ceppo Lactobacillus paracasei, possono essere utili per i soggetti allergici.

Ulteriori letture

Steiner, N.C., Lorentz, A. et al. 2021. Probiotic Potential of Lactobacillus Species in Allergic Rhinitis. Int Arch Allergy Immunol. 2021;182(9):807-818. doi:Epub 2021 Apr 21.

Noda, M., Kanno K., et al. 2021. Plant-Derived Lactobacillus paracasei IJH-SONE68 Improves Chronic Allergy Status: A Randomized, Double-Blind, Placebo-Controlled Clinical Trial. Nutrients. 2021 Nov 11;13(11):4022. doi: 10.3390/nu13114022.

Peroni, D. Hufnagl, K. et al. 2023. Lack of iron, zinc and vitamins as a contributor to the etiology of atopic diseases. Front Nutr. 2023 Jan 9;9:1032481. doi: 10.3389/fnut.2022.1032481. eCollection 2022.

Li, Q. Zhou, Q. et al. 2022. Vitamin D Supplementation and Allergic Diseases during Childhood: A Systematic Review and Meta-Analysis; Nutrients. 2022 Sep 23;14(19):3947.

Wang, S.-Y., Wang, Y.-f. et al. 2020. Serum level and clinical significance of vitamin E in children with allergic rhinitis; BMC Pediatrics volume 20, Article number: 362.

Seo, J.-H., Kwon, S.-O. et al. 2013. Association of antioxidants with allergic rhinitis in children from seoul; Allergy Asthma Immunol Res 2013 Mar;5(2):81-7.

Hufnagl, K., Pali-Schöll, I. et. al. 2020. Dysbiosis of the gut and lung microbiome has a role in asthma. Semin Immunopathol. 2020 Feb;42(1):75-93. doi: 10.1007/s00281-019-00775-y. Epub 2020 Feb 18.

Nance, C.L., Deniskin, R. et al. 2020. The Role of the Microbiome in Food Allergy: A Review. Children (Basel). 2020 May 26;7(6):50. doi: 10.3390/children7060050.

Sozener, Z.C. Ozturk, B.O. 2022. Epithelial barrier hypothesis: Effect of the external exposome on the microbiome and epithelial barriers in allergic disease. Allergy. 2022 May;77(5):1418-1449. doi: 10.1111/all.15240. Epub 2022 Feb 16.

Ali, A., Tan, H., Kaiko G.E. 2020. Role of the Intestinal Epithelium and Its Interaction With the Microbiota in Food Allergy. Front Immunol. 2020 Dec 7;11:604054. doi: 10.3389/fimmu.2020.604054. eCollection 2020.

https://www.aerzteblatt.de/archiv/179902/Mikrobiom-Forschung-Kann-die-Darmflora-Allergien-verhindern, accesso:

Altri articoli
Allergia - cause e rimedi naturali
Allergia - cause e rimedi naturali
Starnuti, raffreddore, prurito. Quando le difese del corpo lanciano bombe e granate su degli innocenti, ci troviamo nel bel mezzo di un'allergia, in cui non mancano neppure i danni collaterali. Ma cos’è esattamente un’allergia? E quali sono le...
Per saperne di più
da Mag. Margit Weichselbraun
l' 10.02.2023
Disintossicazione intestinale: dalla pulizia dell’intestino fino alla rigenerazione intestinale
Disintossicazione intestinale: dalla pulizia dell’intestino fino alla rigenerazione intestinale
Anche tu fai parte del gruppo di persone che vogliono ricominciare a prendersi cura del proprio corpo? Forse dopo un periodo di grandi mangiate, in occasione dell'anno nuovo, in tempo di digiuno o semplicemente come decisione spontanea. Cosa c’è...
Per saperne di più
da Mag. Margit Weichselbraun
l' 05.01.2023
L’asse intestino-cervello
Al centro del nostro corpo si riverberano talvolta le nostre emozioni e i nostri pensieri, rendendo tangibile il delicato legame tra psiche e pancia. Non sorprende che testa e pancia siano in comunicazione tra loro. Dopo tutto, cervello e intestino...
Per saperne di più
da Mag. Margit Weichselbraun
l' 07.06.2023