La vita

Zeolite - Depura la parete intestinale con la forza della natura

da Mag. Margit Weichselbraun
l' 05.06.2023

I metalli pesanti sono onnipresenti in natura: il minerale vulcanico zeolite aiuta il corpo a disintossicarsi legandosi ai metalli pesanti e rimuovendoli dall’organismo.

Cos’è la zeolite e a cosa serve?

La zeolite è un minerale naturale (silicato) di origine vulcanica, che in natura ha una superficie enorme. Grazie alla sua consistenza porosa, la sostanza cristallina è in grado di assorbire determinate sostanze nelle sue cavità composte da gabbie e canali. In particolare, la clinoptilolite-zeolite è apprezzata per le sue proprietà eccellenti come filtro e agente assorbente di sostanze nocive.

La zeolite serve per rafforzare la barriera della parete intestinale e supportare la disintossicazione legando l'ammonio e i metalli pesanti nel tratto gastrointestinale. 

L’azione della zeolite nell’organismo

La clinoptilolite zeolite** passa attraverso il nostro apparato digerente come una speciale spugna. L’effetto disintossicante è dovuto alle sue proprietà fisiche: il suo complesso sistema a microcanali cattura gli agenti nocivi ambientali* e li scambia con i minerali presenti sulla sua superficie. L’intestino non assorbe la zeolite stessa né gli agenti inquinanti che la attaccano. Al contrario, la zeolite, con il suo carico di sostanze inquinanti, lascia il corpo in modo completo e sicuro, proteggendolo da un nuovo assorbimento di sostanze inquinanti.

* Ioni di ammonio e di metallo pesante – in particolare piombo, cadmio, arsenico, cromo e nichel
** per semplificare, nel corso dell’articolo si fa riferimento solo alla "zeolite".

Caratteristiche principali e impatto della zeolite in breve

  • Minerale naturale microporoso di origine vulcanica
  • Agisce nell’intestino come filtro anti-inquinamento specifico
  • Trasporta gli ioni di ammonio e di metallo pesante – in particolare piombo, cadmio, arsenico, cromo e nichel - fuori dall’intestino
  • Allevia la "Leaky Gut Syndrom" e i disturbi correlati
  • Rigenera e rinforza le barriere delle pareti intestinali (Tight Junctions)

Tempo di disintossicazione

Il nostro corpo è un maestro nella disintossicazione. Si pulisce continuamente attraverso i suoi sofisticati processi di disintossicazione. Ma la nostra vita moderna pretende sempre di più dal sistema di pulizia e regolazione. Le influenze ambientali, come l’aria inquinata, i detergenti spray e i detergenti tossici, le particelle di plastica e le varie sostanze chimiche mettono a dura prova la nostra capacità disintossicante, possono nuocere al nostro benessere e possono anche farci ammalare*. Ciò che è più importante è ridurre il carico sul sistema e liberare l’intestino dalle sostanze inquinanti.

Clinoptilolite-zeolite: Disintossicazione con la forza della natura

Possiamo trovare supporto nel minerale naturale clinoptilolite-zeolite, che è un vero e proprio talento naturale nella disintossicazione sotto forma di un dispositivo medico rigorosamente testato. Come una speciale spugna, la sua enorme superficie assorbe gli agenti inquinanti ambientali* nel nostro intestino e impedisce che questi agenti pericolosi entrino nel nostro organismo attraverso l’intestino. Legato in modo sicuro alla zeolite, il carico di sostanze nocive lascia il nostro corpo attraverso le feci. La zeolite protegge e alleggerisce l’intestino e l’organismo - molte sostanze inquinanti non entrano così nel nostro corpo.

* Ioni di ammonio e di metallo pesante – in particolare piombo, cadmio, arsenico, cromo e nichel

Qual è la differenza tra adsorbimento e assorbimento?

L’adsorbimento è l’adesione di sostanze alla superficie di un solido. Il termine non può essere confuso con l’assorbimento, in cui le sostanze penetrano all’interno di un solido o di un liquido.

Clinoptilolite-zeolite: Effetti disintossicanti confermati negli studi

Le proprietà disintossicanti della zeolite sono state confermate in diversi studi (1-4). In uno studio clinico, l’assunzione di zeolite per 7 o 30 giorni ha in parte aumentato l’escrezione di metalli pesanti da parte dei soggetti (1). In un ulteriore studio osservazionale, la concentrazione di piombo nel sangue dei minatori è diminuita del 90% dopo 25 giorni di assunzione di zeolite (2).

biogena-line
Zeolith ultrafine

Zeolite ultra fine: Per rafforzare la barriera della parete intestinale e supportare la disintossicazione legando i metalli pesanti (piombo, cadmio, arsenico, cromo e nichel) e l’ammonio nel tratto gastrointestinale.

Comprare zeolite
52,90 €
Zeolith ultrafein

L’intestino: il barometro della salute

L’intestino, il sistema di organi più antico del corpo, non è solo la fonte della nostra esistenza, ma anche il punto di partenza del nostro benessere e della nostra salute. Se l’intestino sta bene, ci sentiamo bene, ma se l’intestino ha un problema, anche noi perdiamo il nostro equilibrio.

Un allarme nell’intestino

Molti fattori di stress, come gli inquinanti ambientali, gli allenamenti intensi o lo stress possono mettere a dura prova l’intestino e indebolire la sua barriera. Una volta danneggiata la mucosa intestinale altamente sensibile, le sostanze indesiderate entrano più facilmente nell’organismo, mentre l’assorbimento dei micronutrienti può essere compromesso.

Clinoptilolite-zeolite: Armatura naturale per rafforzare le barriere della parete intestinale

La clinoptilotite-zeolite è un protettore naturale per l’intestino "che non tiene". Essendo un dispositivo medico rigorosamente testato, il minerale naturale libera l’intestino da una serie di sostanze inquinanti e alleggerisce l’intestino e l’organismo. Questo processo di pulizia interviene anche in caso di "perdita" della parete intestinale (Leaky Gut), che grazie all’applicazione della zeolite può rigenerarsi, riacquistare la sua funzione di filtro e protezione e alleviare il fastidio che ne deriva.

Gli studi lo confermano: la clinoptilolite-zeolite è utile come terapia delle Leaky-Gut Syndrom (5)(6)

Nel 2015, uno studio austriaco in doppio cieco controllato con placebo ha confermato che la zeolite rappresenta un prezioso aiuto in caso di Leaky Gut Syndrom: 52 atleti di età compresa tra i 25 e i 50 anni presentavano livelli elevati di zonulina (marcatore di laboratorio della Leaky Gut Syndrom) nelle feci. Con l’assunzione di 1,85 g di zeolite al giorno per 12 settimane, gli elevati livelli di zonulina si sono ridotti del 30% nell’intervallo fisiologico normale. La zeolite ha quindi aiutato l’intestino con "perdite" a rigenerarsi e a riacquistare la sua funzione di filtro e protezione (5).

biogena-line
Zeolith ultrafine

Zeolite ultra fine: 100% clinoptilolite-zeolite (Klinopur® dell’esperto di zeolite Lithos Natural GmbH) 

Comprare zeolite
52,90 €
Zeolith ultrafein

Informazioni utili sull’applicazione della zeolite in ambulatorio

Uso e dosaggio della zeolite

La zeolite ultrafine è consigliata per l’uso interno e deve essere assunta ai pasti. Ogni giorno si versa un cucchiaio graduato pieno zeolite in polvere in un grande bicchiere d’acqua (250 ml). Le bevande alcoliche, contenenti caffeina o acide, come succo di pompelmo, arancia e ananas, NON sono raccomandate per l’uso con la zeolite. 

Durante la terapia con la zeolite, deve essere garantita una sufficiente assunzione di liquidi sotto forma di acqua o altre bevande non alcoliche.

Per quanto tempo è possibile assumere la zeolite?

Non si dovrebbe assumere la zeolite per più di 28 giorni. In caso di assunzione ripetuta, rispettare una pausa di almeno una settimana. Zeolite ultrafine non è adatta all'uso costante e ininterrotto. 

Zeolite e farmaci

Le persone che assumono farmaci in concomitanza devono assicurarsi che ci sia un intervallo di tempo di due ore tra i farmaci e il preparato a base di zeolite. Se non diversamente prescritto, i farmaci devono essere assunti prima della clinoptilolite-zeolite.

Effetti collaterali della zeolite

In rari casi, durante l’uso di zeolite può verificarsi stipsi (costipazione). Spesso questo è dovuto a un apporto insufficiente di liquidi e può essere corretto assumendo più liquidi.

Riferimenti:
(1) Flowers et al., Nutrition and diatary supplements. (1):11-18, 2009.
(2) Vereteninaet al., Litovit. Novosibirsk, S. 1 -103
(3) Emmanouli et al., Scottsdale, Arizona 85260, December 2012
(4) Shakov et al., 2003, Litovit, Novosibirsk, S. 38-39.
(5) Lamprecht et al., Journal of the International Society of Sports Nutrition (2015) 12:40
(6) Mastinu et al., Molecules 2019, 24, 1517

Altri articoli
Disintossicazione intestinale: dalla pulizia dell’intestino fino alla rigenerazione intestinale
Disintossicazione intestinale: dalla pulizia dell’intestino fino alla rigenerazione intestinale
Anche tu fai parte del gruppo di persone che vogliono ricominciare a prendersi cura del proprio corpo? Forse dopo un periodo di grandi mangiate, in occasione dell'anno nuovo, in tempo di digiuno o semplicemente come decisione spontanea. Cosa c’è...
Depurare il fegato: questi metodi e rimedi casalinghi aiutano a prendersi cura del fegato
Depurare il fegato: questi metodi e rimedi casalinghi aiutano a prendersi cura del fegato
Dopo il periodo delle abbuffate, è tempo di curare il fegato. Mentre molti di noi si ritirano nella loro “caverna” durante la stagione più buia e trascorrono le fredde giornate invernali con cibo pesante, qualche sorso di alcol e lunghe...
L’asse intestino-cervello
Al centro del nostro corpo si riverberano talvolta le nostre emozioni e i nostri pensieri, rendendo tangibile il delicato legame tra psiche e pancia. Non sorprende che testa e pancia siano in comunicazione tra loro. Dopo tutto, cervello e intestino...